null
Light - Accessori per pensiline
null
introduzione
main_R_intro_slide001.jpg

Light

Light è la linea di accessori per pensiline realizzata in acciaio inox Aisi 316 L, studiata per coniugare le esigenze di resistenza meccanica ad una elegante linea estetica.

La gamma comprende, oltre ai supporti a muro e a vetro, tappi che consentono la copertura dei tasselli di fissaggio e specifiche viti articolate le cui linee si armonizzano perfettamente con il resto degli accessori.

L’assenza di bulloni e viti a vista dona a tutta la struttura un aspetto raffinato e differenzia nettamente la serie Light dagli altri prodotti presenti sul mercato.

 

introduzione
main_R_intro_slide002.jpg

Light

Light è la linea di accessori per pensiline realizzata in acciaio inox Aisi 316 L, studiata per coniugare le esigenze di resistenza meccanica ad una elegante linea estetica.

La gamma comprende, oltre ai supporti a muro e a vetro, tappi che consentono la copertura dei tasselli di fissaggio e specifiche viti articolate le cui linee si armonizzano perfettamente con il resto degli accessori.

L’assenza di bulloni e viti a vista dona a tutta la struttura un aspetto raffinato e differenzia nettamente la serie Light dagli altri prodotti presenti sul mercato.

 

introduzione
main_R_intro_slideBis001.jpg

Dimensioni delle lastre

Il dimensionamento delle lastre dipende da vari fattori:

  • Dal numero di agganci a vetro: è possibile realizzare lastre con quattro o più punti di aggancio, l’aggiunta di ulteriori attacchi permette di diminuire la freccia di flessione della lastra di vetro e quindi di aumentarne la resistenza;
  • Dalla posizione dei punti di fissaggio che influisce, come per il numero degli attacchi, sulla freccia di flessione della lastra e quindi sulla sua resistenza;
  • Dalla resistenza a carico richiesta dalla normativa.

In base a questi fattori vanno calcolate le dimensioni e lo spessore del vetro, per tutte le pensiline è consigliato l’utilizzo di vetro stratificato spess. 10+10 mm composto da due temperati o da una lastra temperata ed una indurita e di attenersi alle tabelle riportate per quanto riguarda le dimensioni massime.

I nostri supporti sono sufficientemente dimensionati e garantiscono una portata di 150 Kg per punto di aggancio ma è fondamentale l’utilizzo di tasselli e viti di fissaggio adeguati a sorreggere il carico della struttura, sempre considerando i carichi richiesti dalla normativa.

introduzione
main_R_intro_slideBis002.jpg

Dimensioni delle lastre

Il dimensionamento delle lastre dipende da vari fattori:

  • Dal numero di agganci a vetro: è possibile realizzare lastre con quattro o più punti di aggancio, l’aggiunta di ulteriori attacchi permette di diminuire la freccia di flessione della lastra di vetro e quindi di aumentarne la resistenza;
  • Dalla posizione dei punti di fissaggio che influisce, come per il numero degli attacchi, sulla freccia di flessione della lastra e quindi sulla sua resistenza;
  • Dalla resistenza a carico richiesta dalla normativa.

In base a questi fattori vanno calcolate le dimensioni e lo spessore del vetro, per tutte le pensiline è consigliato l’utilizzo di vetro stratificato spess. 10+10 mm composto da due temperati o da una lastra temperata ed una indurita e di attenersi alle tabelle riportate per quanto riguarda le dimensioni massime.

I nostri supporti sono sufficientemente dimensionati e garantiscono una portata di 150 Kg per punto di aggancio ma è fondamentale l’utilizzo di tasselli e viti di fissaggio adeguati a sorreggere il carico della struttura, sempre considerando i carichi richiesti dalla normativa.

introduzione
main_R_intro_slideBis003.jpg

Dimensioni delle lastre

Il dimensionamento delle lastre dipende da vari fattori:

  • Dal numero di agganci a vetro: è possibile realizzare lastre con quattro o più punti di aggancio, l’aggiunta di ulteriori attacchi permette di diminuire la freccia di flessione della lastra di vetro e quindi di aumentarne la resistenza;
  • Dalla posizione dei punti di fissaggio che influisce, come per il numero degli attacchi, sulla freccia di flessione della lastra e quindi sulla sua resistenza;
  • Dalla resistenza a carico richiesta dalla normativa.

In base a questi fattori vanno calcolate le dimensioni e lo spessore del vetro, per tutte le pensiline è consigliato l’utilizzo di vetro stratificato spess. 10+10 mm composto da due temperati o da una lastra temperata ed una indurita e di attenersi alle tabelle riportate per quanto riguarda le dimensioni massime.

I nostri supporti sono sufficientemente dimensionati e garantiscono una portata di 150 Kg per punto di aggancio ma è fondamentale l’utilizzo di tasselli e viti di fissaggio adeguati a sorreggere il carico della struttura, sempre considerando i carichi richiesti dalla normativa.

introduzione
main_R_intro_slideBis004.jpg

Dimensioni delle lastre

Il dimensionamento delle lastre dipende da vari fattori:

  • Dal numero di agganci a vetro: è possibile realizzare lastre con quattro o più punti di aggancio, l’aggiunta di ulteriori attacchi permette di diminuire la freccia di flessione della lastra di vetro e quindi di aumentarne la resistenza;
  • Dalla posizione dei punti di fissaggio che influisce, come per il numero degli attacchi, sulla freccia di flessione della lastra e quindi sulla sua resistenza;
  • Dalla resistenza a carico richiesta dalla normativa.

In base a questi fattori vanno calcolate le dimensioni e lo spessore del vetro, per tutte le pensiline è consigliato l’utilizzo di vetro stratificato spess. 10+10 mm composto da due temperati o da una lastra temperata ed una indurita e di attenersi alle tabelle riportate per quanto riguarda le dimensioni massime.

I nostri supporti sono sufficientemente dimensionati e garantiscono una portata di 150 Kg per punto di aggancio ma è fondamentale l’utilizzo di tasselli e viti di fissaggio adeguati a sorreggere il carico della struttura, sempre considerando i carichi richiesti dalla normativa.

introduzione
main_R_intro_slideQuadris001.jpg

Dimensionamento tirante

Il tirante è fornito tagliato su misura. La lunghezza viene calcolata di volta in volta rispettando gli schemi di calcolo riportati in seguito.

L’inclinazione della struttura è regolabile di 3 cm (1,5 cm. per lato) agendo sulla filettatura destra e sinistra del tirante e tramite le viti articolate che permettono la regolazione dell’altezza.

L’inclinazione massima ammissibile con questo sistema di calcolo è di 5°.

Nel caso in cui venga richiesta un’inclinazione superiore, la lunghezza del cavo deve essere specificatamente calcolata.

introduzione
main_R_intro_slideQuadris002.jpg

NB:

I valori evidenziati sono i valori con inclinazione compresa tra 40° e 50°, ottimali per il funzionamento del sistema, oltre a tali valori il tirante potrebbe recare sovra tensioni alla lastra o al muro. Non è ammesso l’utilizzo del tirante per i casi non valorizzati.